il-significato-dei-gesti-nella-comunicazione-non-verbale

I gesti e il loro significato: decifrare la comunicazione non verbale

Un punto di partenza fondamentale per poter decifrare la Comunicazione Non Verbale è saper interpretare il significato che si nasconde dietro ai gesti.

Decifrare la Comunicazione Non Verbale

C’è un mondo ancora grandemente inesplorato di gesti e atteggiamenti nonostante da tempo immemore si conosca l’esistenza della Comunicazione Non Verbale. Non si tratta di riconoscere chi mente o meno, per quanto possa essere davvero di grande aiuto, ma piuttosto di capire cosa ci viene realmente comunicato, oppure addirittura cosa succede al nostro interlocutore interiormente mentre ci sta comunicando qualcosa.
Si sente bene nel dirti qualcosa?
Si sente in imbarazzo? E perché?
Forse quello che ci sta dicendo avrà delle conseguenze che lui conosce e tu no? Saperlo prima aiuta?
Saperlo prima molte volte ti salva dal pericolo di situazioni deleterie per te o per il tuo business.
Proprio così.
I gesti e il loro significato
Come decifrare dunque il significato di ogni singolo movimento?
Intanto sapendo che qualcuno ha pensato di facilitare per te le cose suddividendo i gesti in 5 categorie.

Ecco loro hanno individuato 5 caratteristiche in base alla funzione dei gesti:

➡️  illustratori: sono gesti di natura per lo più subconscia che hanno il compito di accompagnare un discorso per rafforzare e confermare i contenuti. Se stai parlando di un albero che è cresciuto, sai cosa fai di solito? Tendi il braccio verso l’alto.

➡️  simbolici: hanno un significato specifico e condiviso all’interno di una cultura. Questa tipologia di gesti sostituisce la parola. Se devi dire ok alzi il pollice e non dici altro.

➡️  indicatori dello stato emotivo: qui si radunano tutte le espressioni facciali, gli atteggiamenti posturali capaci di tradire le tue emozioni. Sono inconsapevoli.

➡️  di adattamento: anche in questo caso siamo nella sfera emotiva dove questa tipologia di gesti indica lo stato d’animo, il disagio di una persona che mente, l’imbarazzo nell’affrontare certi argomenti. Hai presente quando un interlocutore si mordicchia le labbra, toglie e mette gli occhiali?

➡️  regolatori: risiedono qui tutti quei gesti che servono per regolare un dialogo. Tra questi sicuramente c’è il gesto di annuire o il contatto oculare.

🔴 Saper decifrare il significato dei gesti rappresenta un vantaggio molto importante che è bene non sottovalutare se si vuole essere certi di essere all’interno di una Comunicazione Costruttiva per tutti gli interlocutori coinvolti.


Non aspettare di scoprire le sorprese quando è troppo tardi, datti da fare e impara a riconoscere gli obiettivi del tuo interlocutore per comunicare efficacemente i tuoi.

Non sai come fare vero?

Partiamo da qui, scrivimi ⬇️

Comments

comments

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento